Prima di acquistare i nostri prodotti, scopri di che cosa stiamo parlando.

 

100% LEGALE

 

La canapa light è totalmente diversa dalla cosiddetta marijuana.

La differenza è nei principi attivi. Anche se provengono dalla stessa pianta, il livello di THC (sostanza che provoca lo “sballo”) presente nella canapa light è talmente minimo - o quasi assente - che non ha nessun effetto psicotropo *, mentre nella marijuana il THC ha livelli molto alti e provoca effetti psicotropi.

Quindi, acquistare canapa light significa non rischiare di ottenere gli stessi effetti della marijuana.

* Psicotropo: sostanza che agisce sulle funzioni psichiche.

Questa importante differenza rappresenta il motivo per cui è possibile commercializzare la canapa light in modo legale.

Il THC contenuto all’interno è minore dei limiti imposti dalla legge italiana, cioè inferiore allo 0,2%.

Per questo, tale prodotto è destinato ad usi differenti, è escluso dalle limitazioni sancite dal D.P.R. n° 309 del 9 ottobre 1990 (*) e totalmente conforme alla Legge n° 242 del 2 dicembre 2016 (*).

* Per maggiori informazioni: vedasi DPR 309/90, “Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza” e Legge 242/2016, “Disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa”.

 

100% NATURALE

 

La canapa light è già presente nell’elenco delle sementi coltivabili in Italia. Noi siamo agricoltori di canapa e commercializziamo vari tipi di prodotti da essa derivanti, tra cui infiorescenze di Eletta Campana e altre varietà di Cannabis Sativa L.

Il nostro è un prodotto ricco di CBD e CBG, con importanti effetti terapeutici: antiossidanti, antinfiammatori, miorilassanti, antipsicotici, antiepilettici e tranquillanti.

 

100% BIOLOGICA

 

Coltivata in terreni controllati, senza uso di pesticidi o agenti chimici, nel rispetto del regolamento CE 834/2007. Prima di ogni confezionamento, le nostre infiorescenze vengono analizzate dal personale qualificato per il controllo del livello dei cannabinoidi, patogeni, muffe e batteri.

 

CONOSCI I CANNABINOIDI?

 

La canapa è una pianta antica (risale a circa 9000 anni fa), e con la fibra più resistente al mondo. Ogni sua parte può essere interamente utilizzata e riciclata.

Da sempre impiegata per le produzioni tessili e i materiali edilizi, come isolante o nel cemento, viene impiegata anche nella produzione di carta, plastica, cosmetica, farmaci e prodotti alimentari.

Particolarmente utili sono i principi attivi chiamati “cannabinoidi”, cioè gli elementi chimici di origine naturale che offrono vari benefici. I più noti sono il THC (tetraidrocannabinolo, inferiore allo 0,2%), il CBD (cannabidiolo) e il CBG (cannabigerolo).

 

Vediamone alcuni nel dettaglio:

·         THC – TETRAIDROCANNABINOLO. Principio attivo della cannabis sativa, usato per scopi terapeutici come antidolorifico, antinausea, antiemetico, anticinetosico, stimolante dell’appetito, abbassamento della pressione endoculare e riduzione dell’aggressività.

·         CBD – CANNABIDIOLO. Metabolita non psicoattivo della cannabis sativa con effetti rilassanti, anticonvulsivanti, antidistonici, antiossidanti, antinfiammatori e ansiolitici.

·         CBN – CANNABINOLO. Simile al THC, possiede deboli proprietà psicoattive. Qualsiasi utilizzo delle infiorescenze di canapa light non ha mai provocato effetti collaterali scientificamente riscontrati.

 

La canapa è più preziosa di quanto sembra.